domenica 29 marzo 2015

PRIMAVERA. UNA FATINA


POESIA

PRIMAVERA

UNA FATINA 






Stanotte ho sognato una fatina
aveva il viso di una bambina,
Bellissimi fiori attorno alla testa,
Portava gioia, portava festa.
Era vestita di velo colorato
Dolcemente si chino' sul prato.
Dischiuse piano le sue manine
ne uscirono mille farfalline,
Poi ecco l'incanto , la magia
e quello che c'era spari`andò via.
Il grigio inverno non c'èra più
al suo posto,  il cielo blu,
Verdi prati e tanti fiori
Un'esplosione di colori.
Tutto quanto riprese vita,
Tutto rinasceva dalle sue dita. 
Quando la mattina mi son svegliata
Una sorpresa inaspettata...
La primavera era tornata,
La fatina non me la son sognata.
       
 La maestra Francy


Traduzione caa, di Paula Cristina














Nessun commento: